Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 

FROM THE CHAOS /IL CASO DEL CAOS

 

 

L'universo conosciuto, è  formato da gruppi di particelle mosse da un movimento perpetuo generato dalla forza di attrazione; esse formano insiemi, trovando un loro effimero equilibrio.

 In esso, infatti, tutto si trasforma inesorabilmente, così, tra forze immense e minuscole, visibili e invisibili, l’'energia modella e organizza, di volta in volta, tutte quelle meravigliose strutture, che finora siamo riusciti ad osservare e comprendere.

Quella stessa energia,  sul nostro pianeta,  ha preso coscienza, evolvendosi nell'essere umano,  fino a farlo diventare l’'occhio e lo specchio dello stesso universo.

 Siamo energia cosciente, che  contempla, studia la propria essenza e origine, e  assorbe in modo organizzato, per capire l’evoluzione del caos in cui è, grazie alla  straordinaria capacità di usare e trasformare la materia secondo le proprie necessità.

 

Il mio nome è Marco La Bianca

 Ho conseguito il diploma di maturità di arte applicata,  lavoro in un bellissimo osservatorio astronomico e anch’io, a mio modo, di volta in volta, uso e trasformo la materia e le mie percezioni,  per farne quadri, sculture e piccoli oggetti d’arredo.

 

FROM THE CHAOS IL CASO DEL CAOS per esempio,  è un progetto pittorico nato dal desiderio di far emergere forme, contenenti accorgimenti emulativi della realtà osservabile partendo dal caos espressivo.





v










Fondamentale rimane la mia pittura,  che nasce attraverso un caotico e quasi inarrestabile susseguirsi di azioni ed emozioni che danzano vorticosamente.bloody antarctica

 Il processo creativo pittorico si ferma quando avviene una distrazione esterna, ad esempio una necessità biologica diversa, come bere.l

Successivamente l'’emozione mi porta a scegliere.4

 










Come un esploratore, servendomi della macchina fotografica, vado a caccia di organizzazione, agendo in modo selettivo,  esulando dei particolari dal contesto generale del dipinto, i quali, rilasciano un’'ulteriore modalità percettiva e formale, dall’'aspetto diversamente astratto, ossia paragonabile a qualcosa di già esistente.

Le ho in questo modo “Salvate” dal caos percettivo in cui si mischiavano,  facendole così aderire ad una forma familiare e dal fortissimo impatto esotico.c

 La tecnica fotografica, mi permette di prendere l’essenza del particolare che voglio catturare, aumentandolo di dimensione e  stamparlo su un supporto traslucido per essere retroilluminato. 

Posso rivedere la stessa forma che ho plasmato, nello spazio metafisico fotografico, distante, profondo, in cui il bassorilievo e la superficie pittorica reale si appiattisccono a livello atomico senza ricorrere a ulteriori illusioni ottiche pittoriche, prendendo solo la verità che solo la fotografia può restituire. 
Una percezione che solo il senso visivo può dirigere, così come avviene guardando il cosmo attraverso l’uso di un telescopio, per capire appunto,

 IL CASO DEL CAOS del moto energetico.

 b

 

Marco La Bianca

 

 
  Site Map